la domanda è

poi qualcuno

si siede da una parte

e aspetta qualcosa che assomigli alla morte

ma che non lo sia

potevamo salvarlo?

ma soprattutto, voleva essere salvato?

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

resistenza

e a noi non rimane
che dare questo esempio fragile

per poter dire
che almeno una volta
ci abbiamo provato
a salvare una vita

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

noi eravamo felici

guardo i tuoi occhi e mi chiedo
perchè non sai più portare la tua bellezza

così ce ne andiamo incerti nella notte
seguendo una vena di luce

Pubblicato in Uncategorized | 1 commento

autodifesa

tu mi dici:
-dimmi qualcosa-

ma non dico niente

non si difende la luna
può solo diventare trasparente

quasi si scioglie

come quando ami qualcuno
e lui non se ne accorge

Pubblicato in Uncategorized | 1 commento

bollettino ai naviganti

siamo tutti a tavola
so che non può durare per sempre

e vi guardo con gli occhi
e abbiamo avuto così tanto

spero solo che un giorno possiate capirlo
siete il mio processo alla storia
perchè io si ho avuto molti padri

e adesso vi guardo
e mi riconosco

vi siete fatti grandi
lo capisco dalle voci che puliscono i piatti
dai contorni che cercano le mani

e ce ne sarebbero ancora
di cose da dire
se le labbra della radio
non mi rubassero il silenzio:

Natale calmo
Adriatico poco mosso

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

eri

a uccidere
non è mai solo una cosa

si muore veramente
un pò prima

quando si cammina
in quei pensieri d’olivo

e l’aria, piano, accusa il canneto

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

bar Malatesta

Uno dice: andiamo tutti a Roma
stavolta li mandiamo a casa tutti
destra, sinistra e centro

io gli dico: ma se non sei venuto
nemmeno alla riunione per lo spostamento del mercato
e neppure all’assemblea di bilancio del consorzio

Un altro urla: via tutti; ladri!
neppure lui c’era

invece un tale che era presente
sia alla riunione che all’assemblea
si è alzato in silenzio, mi ha guardato
è andato al bancone e ha pagato anche il mio caffè.

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

come si fa a non volermi bene

tu l’hai mai conosciuto
uno che ama in silenzio?
come un ramo di una pianta
che si allunga verso la luce?

nessuno sospetta che io scrivo
continuo a fare la mia solita vita
l’unica cosa che mi permetto
è questo sguardo sul porto

controllo
non chi esce
ma chi rientra

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

sconfitte

amo la bella stagione
se è bella

adoro l’agosto nevoso
degli operai di Atene

ma devo ricordarmi
della sconfitta consapevole
il default pilotato

se amare in silenzio
è la cosa più difficile

Pubblicato in Uncategorized | 1 commento

time

c’e stato un tempo
in cui anche io aspettavo
che cadesse qualcosa dal cielo

poi venne quello
del no grazie
mi slego da solo

infine sono arrivate un pò di cose gratis
tra cui una tua cartolina e un raffreddore

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento